"Fritole" al forno

Uno dei dolcetti del Carnevale più tipici della mia zona sono le "fritole", palline di pastella fritta che possono essere semplici, con uvetta o ripiene di crema. Come ormai avrete capito, io in casa non friggo niente, un po' per questioni legate all'alimentazione, un po' per evitare l'odore del fritto in una casa piccina picciò, un po' perché a me il fritto piace mangiato ancora caldo e croccante, mentre si sa che in genere chi è addetto al friggere finisce con il mangiare tutto freddo! 😂 L'anno scorso ho trovato questa ricetta di fritole cotte al forno, l'ho provata e me ne sono innamorata!
Il sapore è identico a quelle originali, ma risultano decisamente più leggere e digeribili. Il procedimento è molto simile a quello che si usa per fare i bignè, ma la consistenza finale è esattamente quella di una "fritola". Io vi spiego come fare la pastella base, sappiate che potete aggiungere un paio di cucchiai di uvetta fatta rinvenire in un po' di grappa o marsala e strizzata bene prima di essere unita all'impasto (se ci sono bambini per l'ammollo va bene anche della semplice acqua), oppure riempirle - dopo cotte, prima che siano raffreddate - con della crema pasticcera per mezzo di una siringa per dolci.


INGREDIENTI
200 g di farina 00
250 ml di acqua
80 g di zucchero
70 g di burro
3 uova
scorza di un limone grattugiata
zucchero a velo per decorare

In un pentolino unite l'acqua e il burro e fate sciogliere a fiamma bassa. Unite la farina, lo zucchero e la scorza di limone, tutto in un'unica volta, e mescolate velocemente; si formerà una massa densa ma morbida che tenderà a staccarsi da sola dalle pareti del pentolino e ad addensarsi. Togliete dal fuoco appena la massa si è formata, trasferitela in una ciotola e lasciatela raffreddare.
Una volta fredda unite le uova, una alla volta, non aggiungendo la successiva se la precedente non è stata ben assorbita dall'impasto. Mescolate con un mestolo di legno, otterrete una pastella molto cremosa.
Aiutandovi con due cucchiai, prelevate delle porzioni di pastella e adagiatele sulla teglia coperta da un foglio di cartaforno, non posizionatele troppo vicine altrimenti, gonfiandosi in cottura, rischiate che si attacchino tra loro.
Infornate in forno già caldo a 200° per 20 minuti, poi abbassate la temperatura a 180° e proseguite la cottura per altri 10 - 12 minuti; sono pronte quando la superficie è asciutta e dorata.
Fate raffreddare, spolverizzate con zucchero a velo e...buona merenda!
Qui in versione "semplice" senza aggiunte
...e qui farcite con una crema pasticcera aromatizzata al marsala 😋

Che famina!

Commenti

Post più popolari