domenica 13 novembre 2016

Pane tipo ciabattina senza impasto

Ho visto per la prima volta la ricetta di questo pane sul sito de l'Arabafelice, una vera istituzione tra le food blogger, consulto spesso le sue ricette (una più buona dell'altra, è davvero brava, fatevi un giro sul suo blog ;-) ). La cosa che mi ha colpito è la lavorazione estremamente semplice di questo impasto. Non avendo molto tempo a disposizione per "badare" a lievitazioni che richiedono ore ed ore o più lavorazioni, apprezzo davvero molto le ricette di preparati veloci! In più ammetto che non ho ancora tantissima familiarità con i lievitati, per cui le ricette più sono semplici, più mi si addicono :-D
Questo pane è davvero fenomenale: si prepara con una forchetta, non si sporca quasi nulla, lievita in un paio d'ore e il risultato finale sono dei paninetti tipo ciabattina che sembrano comprati in panetteria! Crosticina croccante, mollica morbida e alveolata... preparate formaggio e salame perché vi verrà golona di un panino farcito!
La ricetta originale indirizzava verso 8 panini di medie dimensioni o 16 piccoli. Io, con queste dosi, ne ho ottenuti 10, 6 medi e 4 piccoli. Al miele dell'originale, ho preferito usare lo zucchero.

INGREDIENTI
500 g di farina, io ho usato la 0
375 ml di acqua tiepida
1/2 bustina di lievito di birra disidratato
2 cucchiaini rasi di sale fino
1 cucchiaino di zucchero

In una ciotola mettete la farina, il lievito, lo zucchero e, leggermente separato dagli altri, il sale. Aggiungete l'acqua e, con una forchetta, amalgamate tutto. Non serve impastare con le mani, quando vedrete che l'acqua sarà stata assorbita e i vari componenti sciolti, è a posto. Otterrete un impasto piuttosto appiccicoso. Coprite la ciotola con della pellicola da cucina e mettete a lievitare finché non sarà raddoppiato di volume (da 1 ora e 1/2 a 2 ore, a me è bastata 1 ora e 1/2). Per aiutare la lievitazione potete sfruttare il "trucchetto" del forno chiuso, spento ma con la lucetta accesa...
Trascorso il tempo di lievitazione, preparate il piano di lavoro cospargendolo con abbondante farina, prendete la ciotola con l'impasto e, aiutandovi con una spatola, staccatelo cercando di sgonfiarlo il meno possibile e rovesciatelo sul piano. Dividete l'impasto in parti più o meno grandi, a seconda di come vogliate i vostri panini; staccate un pezzo alla volta e arrotolatelo appena un po' su sé stesso, non serve reimpastarlo. Adagiatelo su una teglia coperta da un foglio di cartaforno e proseguite con tutti i pezzi. Questi panini non necessitano della seconda lievitazione! Infornateli direttamente in forno caldo, statico, a 230° per 30 - 35 minuti, sono pronti quando sono ben dorati in superficie. Sfornate, lasciateli raffreddare su una grata, quindi gustateli come più vi piace ;-)
Appena sfornati...

Pronti per essere mangiati!

Che famina!

Nessun commento:

Posta un commento