Torta Barozzi

Avevo letto la ricetta di questa torta ormai diversi anni fa, mi aveva molto colpita ma l'avevo messa in "stand by". Quest'anno, dopo la Pasqua, mi sono ritrovata con un sacco di (ottima) cioccolata. Per non andare incontro ad una bella un'indigestione (:-P) ho deciso di "investirne" una parte in una torta e quale occasione migliore per provare finalmente la famosa "Torta Barozzi"!
La "Torta Barozzi" è originaria di Vignola, in provincia di Modena, creata dal pasticcere Eugenio Gollini, titolare dell'omonima pasticceria nella cittadina. Inizialmente il suo nome era "Torta Nera" ma nel 1907, a quattrocento anni dalla nascita dell'architetto vignolese Jacopo Barozzi, Gollini decise di ribattezzare la sua torta appunto in "Torta Barozzi", in onore del suo concittadino.
La torta è un dolce dalla bella crosticina croccante ma dall'interno morbido ed umido, arricchito dall'aroma inconfondibile dato dai fondi del caffè
La ricetta di questa ottima torta è - ovviamente - segretissima e conservata con cura dagli eredi della pasticceria. Ne esistono però diversi "tentativi d'imitazione"...che ne dite, ci provate anche voi? :-D Risultato garantito!

INGREDIENTI (stampo quadrato 23x23)
250 g di cioccolato fondente
100 g di farina di mandorle
150 g di zucchero
80 g di burro
40 g di fondi di caffè (poco meno di una moka da 4 tazze)
4 uova
1 bicchierino di rum

Iniziate facendo fondere (a bagnomaria o al microonde) il cioccolato fondente ed il burro, quindi mettete da parte ad intiepidire.
Fate tostare in un padellino la farina di mandorle e mettete anche questa da parte a raffreddare.
Separate ora i tuorli dagli albumi, montate questi ultimi a neve ferma e metteteli da parte, quindi sbattete i tuorli con lo zucchero finché non formano una bella crema chiara e spumosa. Unitevi le mandorle, i fondi del caffè, il rum e il composto di cioccolato e burro. Per ultimo unite gli albumi, con movimenti delicati dal basso verso l'alto per non smontare la massa.
Versate nello stampo a cerniera - che avrete precedentemente rivestito di cartaforno - e infornate in forno caldo, statico, a 180° per 30 minuti. Non prendete paura se sulla superficie si formano delle crepe, è normale così ;-)
Sfornate, lasciate raffreddare nello stampo, quindi estraete delicatamente la torta. Tagliatela a quadrotti e servite.


Che famina!

Commenti

Post più popolari