Mezzelune morbide al cavolo nero e ricotta


Era da un po' che volevo provare questa ricetta e l'occasione mi si è presentata quando mi sono arrivate a casa le farine della Molino Grassi (delle quali vi ho parlato anche in occasione del Pan brioche salato con pere e brie) per il contest "Blogger love Qb", lanciato attraverso il blog di Valentina "Nondisolopane". Ho subito pensato che la Einkorn, miscela di farina integrale di farro monococco biologico e farina di tipo 1 di grano tenero biologico, fosse perfetta per quello che avevo in mente: il suo colore leggermente ocra, il suo profumo e il suo aspetto "rustico", ben si sposavano con la mia idea di creare un antipasto con le ultime foglie dell cavolo nero - da me tanto amato! - dell'orto di casa.
L'impasto che vi propongo, che può essere abbinato con un sacco di ripieni diversi ed è perfetto con le verdure, prende spunto in realtà da una preparazione dolce (prossimamente su questi schermi!) ma che quando l'assaggiai per la prima volta, pensai subito che con un paio di ritocchi sarebbe potuta diventare anche un perfetto impasto a base salata. Detto, fatto!
Il bello di questo impasto è che assomiglia un po' alla pasta brisée ma, a differenza di questa che è più croccante, rimane molto morbido anche dopo la cottura, grazie alla presenza tra gli ingredienti di...yogurt! Inoltre non contiene uova, quindi è perfetto anche per chi è intollerante a questo alimento.
Se volete "sperimentare" un ottimo impasto e soprattutto diverso dal solito, questo è quello che fa per voi! Procediamo.

INGREDIENTI (per 14 mezzelune)
250 g di farina Einkorn, Molino Grassi - Linea Qb
125 g (1 vasetto) di yogurt bianco naturale intero
100 g di burro a temperatura ambiente
5 g di sale fino
1/2 bustina di lievito istantaneo per pizze e torte salate
un pizzico di zucchero

Nota: se non riuscite a trovare la farina di farro, potete sostituirla con farina integrale

Per il ripieno:
250 g di cavolo nero (già pulito)
1 cucchiaio di olio
1 acciuga
1 spicchio di aglio
125 g di ricotta
pepe nero q.b.

Per prima cosa preparate il ripieno: sbollentate per 5 minuti le foglie pulite del cavolo nero. Nel frattempo scaldate in una padella l'olio con l'aglio e l'acciuga. Scolate il cavolo nero e trasferitelo nella padella con l'olio; fatelo cuocere finché è tenero (essendo già sbollentato ci metterà pochissimi minuti). Una volta cotto, spegnete e fate raffreddare.


Preparate adesso l'impasto per le mezzelune: predisponete il piano da lavoro e una ciotola capiente. In questa setacciate la farina, create un buco al centro e mettetevi il burro a pezzetti, lo yogurt, il sale, il pizzico di zucchero e, per ultimo, il lievito. Iniziate ad amalgamare tutti gli ingredienti - non spaventatevi se all'inizio vi sembrerà troppo umido, date il tempo alla farina di assorbire i liquidi e vedrete che funzionerà tutto! - quindi, quando l'impasto avrà iniziato ad amalgamarsi, trasferitelo sul piano da lavoro, che avrete infarinato con un cucchiaio di farina, e lavorate il tutto per circa 5 minuti, finché si sarà formata una bella palla molto morbida e liscia. Avvolgetela in pellicola da cucina e lasciatela riposare per 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, riprendete la pasta, sistematela sul piano da lavoro e, con il mattarello, stendetela ad uno spessore di circa 3 mm. Con un coppapasta ( o un piattino) ritagliate 14 dischetti (i miei avevano un diametro di 10 cm).


Al centro di ognuno sistemate un po' di cavolo nero, un cucchiaino di ricotta e una macinata di pepe nero. Piegate a metà ogni dischetto, creando così una mezzaluna, sigillatene per bene i bordi e sistematele su una teglia coperta con un foglio di cartaforno.

1. In allestimento...
2. Un attimo prima di essere chiusi...
3. Pronti da infornare!

Infornate a 200° per 20 minuti.
Una volta cotte, togliete le mezzelune dal forno e sistematele sulla grata (quella in dotazione con il forno) per farle raffreddare un poco. Appena si saranno intiepidite, servitele e gustatele!


Che famina!

Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Grassi. 
http://www.impastandosimpara.it/2014/03/blogger-love-qb-il-contest-di-molino-grassi/


Commenti

  1. ...e non hai pensato male Sely, il cavolo nero e la ricotta ci stanno a meraviglia con la farina Einkorn! grazie mille anche per questa ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te e Molino Grassi, mi sono divertita da matti con queste farine!! :-)

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari