mercoledì 26 febbraio 2014

Ciambelle al forno - ricetta per il Carnevale

Siamo entrati in pieno clima carnevalesco! In questo periodo imperversano crostoli, ciambelle, frittelle, krapfen, castagnole e un sacco di dolciumi tipici della tradizione della propria Regione.
Spesso i dolci del Carnevale sono fritti, non sempre però si ha voglia (o non ci si fida) di friggere in casa...e di sentire le stanze che odorano di fritto per giorni...ecco la soluzione: ciambelle al forno!
Queste ciambelline sono morbidissime, sono facili da fare anche per chi - come me- ha ancora poca dimestichezza con il lievito di birra (ebbene sì, lo confesso, sto iniziando ad utilizzarlo ora! Precedenti esperienze disastrose mi avevano allontanato da lui per un lungo periodo, ma ora è si è riaccesa la passione :-P ) e, se conservate in una scatola ermetica, si mantengono morbide anche per due o tre giorni.


INGREDIENTI (per 14 ciambelle)
250 g di farina 00
250 g di farina 0 (meglio ancora se usate la farina manitoba)
80 g di zucchero
50 g di burro morbido
250 ml di latte tiepido
1 cubetto (25 g) di lievito di birra
1 uovo
1 bustina di vanillina
la buccia grattugiata di 1 limone

Per la decorazione: 1 noce di burro fuso e 2 cucchiai di zucchero semolato

Sciogliete il lievito nel latte. In una ciotola capiente setacciate le due farine e unite quindi tutti gli ingredienti. Iniziate ad impastare nella ciotola poi, quando l'impasto comincia a compattarsi, trasferite tutto sul tavolo da lavoro e lavorate per bene finché non avrete una bella palla liscia, ci vorranno circa 10 minuti.
Potete effettuare quest'operazione con la planetaria: mettete tutti gli ingredienti nella ciotola, azionate la macchina con l'attrezzo a gancio e attendete che si formi una palla liscia. Lavoratela ancora un attimo con le mani e il gioco è fatto.
Rimettete la palla nella ciotola, coprite con la pellicola da cucina e mettete a lievitare in un luogo caldo e senza correnti d'aria per 2 ore (il posto migliore è dentro al forno e, se lascerete la luce interna accesa - senza temperatura, basta attivare la funzione statica -, questa creerà anche un po' di calore che faciliterà la lievitazione). Trascorso questo tempo riprendete l'impasto, stendetelo con il mattarello ad uno spessore di 6 - 8 mm e ritagliate le ciambelle con un coppapasta largo (se l'avete) o con il bordo di una tazza. Praticate un bel buco al centro, mettetele su una teglia da forno foderata con cartaforno e fatele lievitare ancora 20 minuti.
Infornate a 200° per circa 10 - 12 minuti (fate sempre attenzione perché non tutti i forni sono uguali, potreste aver bisogno di più tempo come di meno), finché la superficie diventa dorata. Sfornate e, finché sono calde, spennellate le ciambelle con la noce di burro fusa e passatele nello zucchero semolato.
Fate intiepidire e servite.


Che famina!


Nessun commento:

Posta un commento