mercoledì 25 settembre 2013

Tasca del "contadino che va in montagna"

Allora, per prima cosa sveliamo l'arcano titolo di questa ricetta: ci sono i carciofi (prodotto del contadino) e lo speck (tipicamente montano), quindi...il nostro è un contadino che se ne va in montagna! :-P Scherzi a parte, la proposta di oggi è una torta salata, piatto unico o antipasto, scegliete voi come servirla.
Il bello di questa ricetta? E' facilissima, veloce e voi non dovrete quasi fare fatica...

INGREDIENTI ( per 3 persone se usata come piatto unico, per 6/8 se usata come antipasto o finger food)
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
100 gr di speck affettato
1 vasetto di carciofini sott'olio
150 gr di formaggio Montasio mezzano
mezza tazzina (da caffè) di latte

Per prima cosa, mettete i carciofini nel robot da cucina con due cucchiai del loro olio e tritateli finché non assumono la consistenza di una crema. Affettate il formaggio molto sottilmente (se l'avete, aiutatevi con la lama per affettare della mandolina o della grattugia). Bene, avete praticamente finito! Ora srotolate la pasta sfoglia ed adagiatela sulla sua carta nella teglia del forno, bucherellatela con una forchetta e, su metà nel senso verticale, spalmate la crema di carciofi. Ricoprite con le fette di speck e quindi con quelle di formaggio. Ora piegate la metà "vuota" su quella "piena", formando così la nostra tasca. Schiacciate i bordi con la forchetta per sigillarli (assumerà l'aspetto di un "raviolone") e spennellate poi la superficie con il latte; infornate a 200° per 18 - 20 minuti (potete usare la funzione "ventilata").
Lasciate raffreddare e servite. Ecco come si presenta una volta cotta:

Ed ecco l'interno:

Qui il mio ometto se la stava già gustando...


Signore e signori...Che famina!

Nessun commento:

Posta un commento